Direttore Responsabile Roberto Barucco
news | Ven 03 Mar 2017

Un altro
mese okay
per l’auto

Secondo i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a febbraio il mercato italiano dell’auto totalizza 183.777 immatricolazioni, con una crescita del 6,2% rispetto allo stesso mese del 2016.
 Nel primo bimestre 2017, le immatricolazioni complessive si attestano a 355.656, con un rialzo dell’8,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

“Registra un altro segno positivo il mercato dell’auto italiano a febbraio, che presenta i volumi mensili più alti da febbraio 2010, quando il mercato superò le 201.000 unità – commenta Aurelio Nervo, Presidente di ANFIA. Febbraio 2017 si confronta con un febbraio 2016 che riportava già un notevole incremento delle immatricolazioni (+27,9%) e che contava lo stesso numero di giorni lavorativi (20 giorni). Si tratta del trentatreesimo incremento mensile consecutivo, nel contesto di un primo bimestre 2017 che ha visto in crescita l’inflazione e i prezzi dei carburanti e in calo il clima di fiducia dei consumatori”.
 
Analizzando le immatricolazioni per alimentazione, a febbraio cala la quota di mercato delle auto a benzina, che passa dal 34% del mese precedente al 33,6%. Per le auto diesel, invece, la quota cresce, passando dal 54,8% di gennaio al 55,7%. Il mercato delle auto ibride prosegue la sua crescita e registra anche un incremento di quota: dal 2,8% di gennaio al 3% di febbraio; le auto a GPL, già in aumento a dicembre 2016 e a gennaio 2017, riportano un ulteriore incremento dei volumi, con una quota di mercato del 6,2% (6,3% a gennaio). Le auto a metano risultano in calo nel mese; scende anche la quota di penetrazione, che passa dal 2,2% di gennaio all’1,6%.
 
In riferimento al mercato per segmenti, le vendite dei segmenti A/B crescono del 5,1% nel mese e dell’8,1% nel primo bimestre. Anche il segmento C (medie-inferiori) risulta in aumento dell’1,4% nel mese e dell’8,5% a gennaio-febbraio 2017. Il segmento D (medie) presenta una contrazione del 6,7% nel mese e del 2,1% nel cumulato 2017.
Le vendite di SUV riportano un incremento del 18,5% nel mese e del 16,3% nei primi due mesi dell’anno, mentre risultano in flessione a doppia cifra i monovolumi: -10,8% a febbraio e -14,6% nel bimestre.
 
Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 54.001 immatricolazioni (+7,1%) e portano la propria quota di mercato dal 29,1% di un anno fa al 29,4%. Nei primi due mesi del 2017, le immatricolazioni complessive ammontano a 104.725 (+9,8%), con una quota di mercato del 29,4% (contro il 29% di un anno fa).
I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 53.690 immatricolazioni nel mese (+6,9%), con una quota di mercato che sale dal 29% di un anno fa al 29,2%, e un andamento positivo per tutti i brand, tra cui spicca la crescita a doppia cifra di Alfa Romeo (+22,9%) e a cui si affianca l’ottima performance di Maserati (+115,6%). Nel mese, risulta in crescita anche Lamborghini (+50%).