report aziende facebook
report aziende twitter
report aziende google
report aziende linkedin
report aziende rss
RICERCA AZIENDA PER NOME

RATTI E RODITORI DISTRUGGONO CAVI E IMPIANTI

pin Martedì 11 Novembre 2014
© immagini non scaricabili
PANE PER I LORO DENTI!!

i danni alle infrastrutture elettriche e ai cablaggi dei cavi di telecomunicazione causati dai roditori ammontano ad oltre 250 milioni di euro ogni anno.

Il nostro obiettivo non è solo quello di eliminare il più alto numero di ratti: è controllare nel modo migliore il problema affinché non si rinnovi. La presenza di roditori richiede competenze professionali e un’organizzazione dove sapere come intervenire è altrettanto importante dell’azione sul campo.


La professionalità inizia dal capire le cause del problema. Collocare trappole e adottare sistemi di cattura diventa ovviamente una necessità quando gli sgraditissimi ospiti si fanno vedere (a proposito, se la loro presenza si nota nelle ore diurne la situazione è certamente preoccupante…), ma è bene ricordare che mettere trappole è solo una parte (la meno complessa) dell’intervento. Se si desidera raggiungere veramente risultati ottimali è necessaria prima di tutto un’accurata verifica delle condizioni logistiche e capire le cause scatenanti. Bisogna in questo senso sfatare anche certe credenze, ad esempio che i piccoli topolini siano meno dannosi dei ratti. Può essere esattamente il contrario, in quando le colonie di piccoli roditori si possono radicare e danneggiare impianti ed apparati elettrici ed elettronici, ad esempio, oltre ad insudiciare e mettere in crisi l’immagine di un’azienda o di un esercizio commerciale. O ancora: non è vero che i ratti cerchino solo cibo e si avvicinino sempre ai contenitori dei rifiuti. Le motivazioni della loro presenza possono essere diverse e i loro movimenti vanno monitorati bene per capire le cause reali delle loro dinamiche individuali e collettive. La figura dell’”acchiapparatti” è ormai completamente superata. Considerando le tante variabili in gioco, sembrerebbe scontato gestire un metodo che richiede programmazione e sistemi fra loro coordinati; ma purtroppo non è infrequente trovare sul mercato chi si limita ancora e solo a dire “mettiamo le trappole!”. La qualità del servizio si costruisce altresì nel dare risposte certe al cliente: perché ci sono i ratti o altri roditori? Da dove vengono e dove si sono insediati? Cosa li attira e come sta evolvendo la colonia? Cosa ne sta favorendo la proliferazione? Come eludono i tradizionali sistemi di intercettamento (se esistono già)? Cosa bisogna fare per risolvere il problema nel breve periodo, ma soprattutto cosa fare affinché non si ripresenti? Vi è poi la questione della tipologia dei sistemi che caratterizzano gli interventi: se è vero infatti che non disponiamo ancora di sistemi elettronici affidabili per debellare o allontanare i roditori, è altrettanto vero che esistono molti diversi modi per scoraggiarne la presenza o eliminarli, oggi sempre più efficaci, mirati e rispettosi (meno veleni e più sicurezza) delle persone e dell’ambiente.
Copyright 2014 Report Aziende Srl / Privacy & Policy / Credits