Direttore Responsabile Roberto Barucco
innovazione | Mar 07 Mar 2017

Optimy, da startup
a leader del settore

Sebbene il numero di imprenditori che accettano la sfida di lanciare una startup sia oggi sempre più alto, in Italia e non solo, ancora pochi sopravvivono ai primi anni di attività.

Quando Kenneth e Christophe fondarono Optimy agli inizi del 2011 convinti dei benefici che la digitalizzazione avrebbe portato ad aziende ed organizzazioni senza scopo di lucro, non potevano immaginare che in soli 5 anni il loro software avrebbe conquistato più di 180 clienti in 6 diversi continenti e dato lavoro ad un team di 45 giovani di 14 nazionalità differenti.

Optimy è un’azienda SaaS (Software as a Service) che ha sviluppato un software per la gestione delle sponsorizzazioni e patrocini destinato a piccole e grandi imprese ed organizzazioni senza scopo di lucro. Basato sul cloud, il software permette di digitalizzare e automatizzare le attività di importanti organizzazioni, tra cui Alperia, Banca di Cherasco, ChiantiBanca, Iren, Mukki, Reale Mutua, Sammontana, Tenaris e Ubi Banca. Ed Optimy non ha alcuna intenzione di fermarsi qui.

Il prossimo obiettivo da raggiungere? Diventare leader del settore a livello mondiale, grazie ad un team ispirato da un progetto comune: aiutare i professionisti ad ottimizzare il loro tempo e le loro risorse per accrescere l’impatto dei loro progetti.
 
Optimy ha sviluppato un software per la gestione delle sponsorizzazioni, partnership e patrocini. L’azienda fondata a Bruxelles 6 anni fa conta oggi oltre 180 clienti in 21 paesi del mondo e vanta un tasso di fidelizzazione superiore al 98%.