economia e territorio | Lun 30 Gen 2017

“Giordania chiama Brescia”
 imprese protagoniste

L’ambasciatore giordano in Italia ospite dell’incontro sulle possibilità di export e investimento

Soddisfazione e interesse tra i partecipanti all’incontro “Giordania chiama Brescia”, che si è concluso nella mattinata del 27 gennaio, all’Università degli Studi, in via San Faustino.
Focus dei lavori, una panoramica trasparente e completa sulle molte opportunità di business e le agevolazioni e condizioni previste per le forniture e gli investimenti stranieri in Giordania.
Questo l’obiettivo dell’incontro, organizzato e promosso da SEI Consulting (società bresciana di consulenza strategica e direzionale guidata da Ivan Losio e Alberto Mazzoleni), che si è svolto alla presenza di S.E. l’Ambasciatore giordano a Roma, Zaid Al Lozi, ospite a Brescia.
 
La Giordania, tradizionalmente nostro partner commerciale, guarda al Made in Italy con notevole apprezzamento e rappresenta un Paese chiave nel Medio Oriente, caratterizzato da una stabilità politica ed economica unica nell’area, che lo rende capace di proporsi quale hub regionale.
 
La Giordania può rappresentare un mercato significativo favorito dall’apertura a scambi e investimenti. In quest’ottica il potenziamento è una possibilità concreta: le relazioni commerciali bilaterali si fondano infatti sui maggiori punti di forza del Made in Italy. Macchinari industriali, apparecchiature e beni strumentali (in particolare per l’industria agroalimentare, l’imballaggio e la lavorazione del marmo), design, moda, arredamento e food sono i settori con i margini maggiormente in crescita.
 
 
La presenza di S.E. l’Ambasciatore giordano a Roma, ha consentito ai partecipanti di conoscere meglio le principali caratteristiche di un Paese chiave per le imprese che intendono svilupparsi in Medio Oriente. 
Gli esperti di SEI Consulting, nel corso dell’incontro moderato da Ivan Losio, hanno affrontato l’analisi dei settori di interesse. Sono stati illustrati anche alcuni casi concreti di imprese già supportate in questo processo di internazionalizzazione che, se guidato dall’imprenditore in modo consapevole e corretto, potrà essere fonte di importanti soddisfazioni. Infine, grazie all’intervento dell’Avvocato Giuseppe Amato (Studio Legale Amato Matera & Associati - Brescia - Milano), sono stati approfonditi gli aspetti legali che possono interessare i rapporti commerciali Italia-Giordania. Durante l’incontro è intervenuto anche l’ing. Omar Takhshoun, senior advisor di SEI Consulting, esperto di internazionalizzazione nel Middle East
 
“La Giordania importa principalmente prodotti minerali, meccanici, alimentari, tessili, plastici e chimici - ha sottolineato Ivan Losio - ed è per questo che riteniamo vi possa essere molto interesse da parte degli imprenditori bresciani per approfondire la possibilità di intraprendere nuove relazioni commerciali. La Giordania rappresenta un partner dal grande potenziale”.
 
(In fotografia: il dottor Ivan Losio, CEO Sei Consulting e Sua Eccellenza l’Ambasciatore Zaid Al Lozi)
 
 
 
Per informazioni:
SEI Consulting srl
Sede operativa: Via Rodolfo Vantini, 38
25126 Brescia
+39 030 226326
info@sei-consulting.it