tempi | Gio 02 Nov 2017

Energia Solare,
in Italia è
sempre più diffusa
 

Secondo gli ultimi dati l'energia solare termica è tra le più apprezzate dagli italiani. Nel documento ufficiale di marzo 2017 contenente il rapporto del Gestore dei Servizi Energetici, il solare termico si attesta tra le prime 10 posizioni tra le energie più amate.
 

Nel 2016 sono state inoltrate circa 15000 richieste di riqualificazione energetica per 70 milioni di euro di incentivi. Le richieste erano indirizzate principalmente ai pannelli solari termici finalizzati al riscaldamento e alla produzione di acqua calda a uso sanitario. Le domande sono state attentamente valutate dal GSE. Circa il 35% di esse presentavano delle incongruenze e sono state, pertanto, respinte. La restante parte ha avuto, invece, accesso agli incentivi previsti. 

Le stime

Il dossier è stato sviluppato in maniera molto attenta e dettagliata, sulla base anche delle tendenze che hanno caratterizzato il 2016. Circa un terzo dell'energia prodotta è rappresentata dalle energie rinnovabili, pannelli solari e biomasse: un grande traguardo. Per tradurre in numeri questo risultato basti pensare che ogni 10kWh immessi nella rete almeno 3 sono prodotti grazie a fonti rinnovabili, per un totale di 106TWh. Risultati possibili grazie agli incentivi messi a disposizione dal GSE e i circa 700000 impianti “green”, che hanno consentito al nostro paese di raggiungere il traguardo del 17,6% di energia verde prodotta sul totale, raggiungendo con anticipo il limite del 2020.

Un altro dato da considerare è rappresentato dalla crescita dei Titoli di efficienza, che traduce gli interventi di riqualificazione energetica in risparmio. L'ambiente ringrazia. Una riduzione di consumo di petrolio di circa 3 milioni di tonnellate e una notevole diminuzione di CO2 nell'atmosfera rappresentano un risultato notevole.

Pannelli solari termici: conto termico ed ecobonus 2017


Sempre a marzo sono state fornite diverse informazioni utili ad accedere ad altri incentivi finalizzati alla riqualificazione energetica in ambito domestico. Tra le linee guida rientrano caldaie a biomassa, a condensazione e pannelli termosolari. Quest'ultimi rappresentano già da diversi anni un'ottima soluzione per il riscaldamento domestico utilizzando una fonte rinnovabile. Il collettre solare può essere utilizzato sia per la produzione di acqua calda a uso sanitario che per il riscaldamento. L'ecobonus è indirizzato anche ai condomini, con una copertura massima dei costi di ristrutturazione pari al 75%. A questo si aggiunge anche una detrazione dell'Irpef o dell'Ires dal 65% al 75%. Un'occasione da non perdere per la riqualificazione energetica della propria casa e per abbattere, finalmente, i costi energetici ormai sempre in crescita.

(Fonte:https://www.sunproenergy.it)