persone e lavoro | Ven 15 Apr 2016

Assessment
predire il successo

Abbiamo fin qui spiegato come funziona un sistema di valutazione delle competenze efficiente, e perché implementarlo in azienda acquisisca un valore sia sotto il profilo della relazione capo-dipendente, sia sotto il monitoraggio dell’operato individuale in correlazione agli obiettivi prefissati.

Abbiamo fin qui spiegato come funziona un sistema di valutazione delle competenze efficiente, e perché implementarlo in azienda acquisisca un valore sia sotto il profilo della relazione capo-dipendente, sia sotto il monitoraggio dell’operato individuale in correlazione agli obiettivi prefissati.

Possiamo quindi aggiungere che, accanto ad un sistema di performance management, l’azienda può scegliere di implementare il processo con ulteriori sistemi di valutazione, che si focalizzino non sulla prestazione bensì sulle competenze che potrebbero essere agite dalle risorse, in relazione con il potenziale fin lì inespresso: tali sistemi, quindi, sviluppano un’azione predittiva, diventando la base per svolgere quell’attività denotata come ASSESSMENT.

Ne parliamo direttamente con Laura Iacci, amministratore di Skill Risorse Umane, che ci presenta le caratteristiche salienti dell’attività di Assessment, le modalità di svolgimento e i risultati raggiungibili sia per l’organizzazione che per la risorsa.
“Prima di tutto partiamo da quella che è la definizione di Assessment: una metodologia che si avvale di un set di prove e della presenza di più osservatori, con l’obiettivo di rilevare specifiche competenze. La pluralità di prove e la presenza congiunta di più osservatori fan sì che tutto l’iter di processo sia il più obiettivo possibile”.

Ma quali sono i benefici che si possono trarre da un percorso di Assessment aziendale? “Il vantaggio principale - spiega Laura Iacci - è la possibilità di prevedere il successo di una risorsa, orientandola verso attività e compiti a lei più congegnali”.
La richiesta di intraprendere un Assessment può nascere direttamente da un’esigenza di carattere organizzativo: “Spesso le aziende ci richiedono questo tipo di intervento quando all’interno dell’organizzazione è in atto un processo di cambiamento, finalizzato alla ridefinizione dei ruoli e al diverso collocamento delle risorse”.

“Uno dei valori aggiunti dell’attività di Assessment - conclude l’amministratore di Skill - è la possibilità di restituire, al termine del percorso, un  patrimonio di informazioni indirizzate non solo all’azienda committente, ma anche fruibili dall’interessato, ovvero dalla risorsa che vi ha partecipato: una serie di feedback che possono aumentare il grado di consapevolezza delle proprie potenzialità”.

Per maggiori informazioni clicca qui
Facebook | Twitter | Linkedin