report aziende facebook
report aziende twitter
report aziende google
report aziende linkedin
report aziende rss
RICERCA AZIENDA PER NOME
news
data Giovedì 23 Luglio 2015
Pronti a sedersi al tavolo delle aggregazioni
data Lunedì 08 Giugno 2015
«In poco più di un anno immetteremo 2,7 miliardi di euro in Carige. Sono sicuro che gli azionisti apprezzeranno il nostro lavoro, rispondendo anche all'aumento di capitale». 
data Giovedì 30 Aprile 2015
Un altro anno si chiude in profondo rosso per Fondazione Carige, ma il peggio a questo punto è passato.
data Giovedì 30 Aprile 2015
Se non Confindu-stria, Altagamma. È una delle ipotesi sul tavolo della nascente associazione della nautica
data Giovedì 30 Aprile 2015
Il porto di Genova prosegue il suo trend di crescita e, anche per il mese di marzo, arrivano segni positivi per tutti i settori merceologici e per i passeggeri. In forte crescita (+10,4%), rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, il traffico container che ha raggiunto quota 542 mila teu contro i 501 mila del 2014.
data Giovedì 30 Aprile 2015
Il Tar della Liguria ha annullato l'assegnazione al gruppo Spinelli dei piazzali lasciati liberi dall'acciaieria di Cornigliano. Si riapre così una contesa che riguarda alcune delle aree più pregiate del territorio genovese.
data Lunedì 27 Aprile 2015
CI SONO DIVERSE cartine di tornasole per capire lo stato di salute della nautica. Una, forse più inconsueta, è data dall'analisi della sinistrosi-tà, vale a dire dai dati sui sinistri delle barche da diporto.
data Mercoledì 22 Aprile 2015
La vendita di Ansaldo Sts a Hitachi non prevede alcuna garanzia industriale su produzione e occupati italiani. A differenza di Ansaldo Breda, la controllata al 100% che Finmeccanica ha ceduto ai giapponesi per 36 milioni di euro chiedendo e ottenendo garanzie triennali su stabilimenti e lavoratori, il segnalamento ferroviario non può essere accompagnato alla venditaallo stesso modo.per-ché Sts è quotata.
data Mercoledì 22 Aprile 2015
Richard Fain, il ceo di Royal Caribbean Cruises, assicura che il gruppo «continuerà a realizzare i sogni dei suoi ospiti» e snocciola le cifre delle prossime navi in arrivo (9 entro il 2020), dalla terza unità della classe Oasis (Harmony of the Seas) alla prossima di classe Quantum (Ovation of the Seas), entrambe in calendario nella primavera 2016, per arrivare alla nuova classe Edge prevista per Celebrity Cruises tra il 2018 e il 2020.
data Mercoledì 22 Aprile 2015
I baristi robotici si muovono a ritmo di musica, mixando ciascuno un drink al minuto, dai 400 ai 500 al giorno se va bene, e stanno già diventando celebri a bordo della Anthem of the Seas, la nuova unità della classe Quantum della Royal Caribbean. Una nave che probabilmente cambierà per sempre il mondo delle crociere, facendogli fare un grande balzo nel futuro. La crociera 3.0, insomma.
data Mercoledì 22 Aprile 2015
«Vi posso assicurare che qui non abbiamo visto monsieur Bono e nemmeno è arrivata un'offerta da parte di Fincantieri. Non mi risulta ci sia una trattativa, se non quella fatta sui giornali italiani. Se uno è davvero interessato fa un'offerta: per ora non è arrivato niente. Vedremo».
data Martedì 14 Aprile 2015
 Anche Perini Navi esce da Ucina. Il cantiere di Viareggio ha comunicato ufficialmente la propria decisione con una lettera inviata alla Confindustria nautica. Lo storico marchio italiano si unisce così alla lista delle aziende che nelle ultime settimane hanno deciso di abbandonare l'associazione, proprio poco prima dell'elezione del nuovo presidente Carla Demaria.
data Martedì 14 Aprile 2015
Si sono incrociati davanti alla sede di Mediobanca a Milano, l'imprenditore Vittorio Malacalza usciva e Andrea C. Bonomi entrava. L'uomo d'affari lombardo era leggermente in anticipo sull'appuntamento e così l'invito aun caffè insieme è venuto naturale. Le famiglie Mala-calza e Bonomi hanno alcune cose in comune. Andrea vive in Svizzera come Mattia, figlio di Vittorio, fratello di Davide.
data Martedì 14 Aprile 2015
Giallo sul futuro dello stabilimento Piaggio Aero di Sestri Ponente a Genova. Il piano finanziario presentato dal gruppo alle banche creditrici mette nero su bianco la chiusura del sito genovese. Parla di «cessione della sede di Genova» e di «cessione dei rami d'azienda manutenzione degli aeromobili» e «verniciatura».
data Venerdì 03 Aprile 2015
Pioggia a Pasqua? Prenotare nelle città d'arte e andare per musei conviene, almeno stando ai dati raccolti dall'Osservatorio Trivago, secondo cui nel week end pasquale i prezzi degli alberghi risultano in calo in media dell' 11%, con un picco a Milano, che segna un - 30%. E tra le città più prese d'assalto ci sono Torino e Genova.
data Venerdì 03 Aprile 2015
Niente ripresa economica per le tavole di Pasqua: la spesa alimentare sarà in linea con quella dello scorso anno pari a circa 1 miliardo di euro, il 76% degli italiani mangerà a casa dove vincerà il "fai da te". Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, nel precisare che gli acquisti saranno tutti oculati, con uova di cioccolato e colombe in calo del 2% come anche l'agnello (-3%). 
data Venerdì 03 Aprile 2015
BRUXELLES. La gente del mare approda in Europa, finalmente. La commissione Lavoro dell'Europarlamento ha varato un pacchetto che allarga anche ai marittimi lo spettro di cinque direttive sulla protezione dei lavoratori, riconoscendo i diritti di una categoria che - sinora -era esclusa, o escludibile, da un buon numero di tutele. Ad esempio, non era garantito l'avvio del processo negoziale che in genere limita la portata dei licenziamenti collettivi. 0 si poteva evitare la procedura richiesta nel caso di cessione di un ramo di azienda. Ora, però, si cambia. L'aula di Strasburgo dovrebbe votare in giugno, poi si andrà al Consiglio. Entrata in vigore possibile già nel 2015: come votato dai deputati, le capitali avranno 24 mesi per recepire il nuovo quadro.È la dirittura di arrivo per una storia quasi infinita. Ci sono voluti anni di consultazioni e litigi per vedere sul tavolo dei Ventotto un provve- dimento che sanasse l'evidente discriminazione dei marittimi, trattati come lavoratori "diversi", meno difesi degli altri. La lobby degli armatori ha opposto ogni resistenza, sostenuta dal pressing - «feroce», secondo una fonte - di paesi come Grecia, Malta, Cipro e Danimarca. Nonostante ciò, nell'autunno 2013 la Commissione ha licenziato le proposte per le misure correttive e il dibattito è partito fra mille difficoltà.
data Venerdì 03 Aprile 2015
GENOVA. Il peggio è passato e dove ancora non arrivano i numeri arriva l'entusiasmo del presidente. Il gruppo Boero torna a distribuire il dividendo: il cda proporrà all'assemblea 0,15 euro ad azione. Archiviati gli anni della crisi, lo storico colorificio genovese, fondato nel 1831, uno dei più antichi d'Europa, si appresta a valorizzare gli ultimi due lotti dell'ex stabilimento di Genova Molassana.haappena debuttato nella distribuzione diretta e guarda al futuro.
data Giovedì 02 Aprile 2015
Una cattedrale in mezzo al mare. Non ha mercato l'ex metaniera Golar trasformata nel rigassificatore Olt e portata davanti alla costa di Livorno da Dubai, dove la costruzione gestita da Iren si è protratta per anni a colpi di variazioni progettuali e imprevisti tecnici. L'impianto è costato un miliardo, è commercialmente morto da quando è stato inaugurato, ma Olt Offshore Lng Toscana, società controllata al 49% da Iren, dorme comunque sonni tranquilli perché il governo garantisce la copertura dei ricavi (non fatti) sino al 64% del costo dell'investimento.
data Mercoledì 01 Aprile 2015
Non è solo il ritorno romantico della Via della Seta. Il nuovo mega porto che sorgerà in Turkmenistan nella baia protetta del Golfo di Turk-menbashi, è un investimento economico enorme da 1,5 miliardi di dollari e avrà un impatto molto forte : una volta realizzata l'infrastruttura, le merci potranno tagliare fuori la zona turbolenta dell'Iran e approdare navigando sul Mar Caspio, sia in Russia che nella prima porta dell'Europa, in Azer-baijan.«Ma quella zona è anche straordinariamente ricca di risorse naturali» spiega Francesco Medri, General Manager infrastrutture Rina Services.
data Mercoledì 01 Aprile 2015
Una cattedrale in mezzo al mare. Non ha mercato l'ex metaniera Golar trasformata nel rigassificatore Olt e portata davanti alla costa di Livorno da Dubai, dove la costruzione gestita da Iren si è protratta per anni a colpi di variazioni progettuali e imprevisti tecnici. L'impianto è costato un miliardo, è commercialmente morto da quando è stato inaugurato, ma Olt Offshore Lng Toscana, società controllata al 49% da Iren, dorme comunque sonni tranquilli perché il governo garantisce la copertura dei ricavi (non fatti) sino al 64% del costo dell'investimento.
data Martedì 31 Marzo 2015
L'identikit del più assiduo viaggiatore dei cieli ligure? Ha una quarantina d'anni, di professione fa il dirigente, nel 2014 ha volato due volte al mese come media, soprattutto verso il Brasile, guadagnando ben 500 miglia premio. In totale, nell'anno, ha percorso quasi sei volte l'equatore.
data Martedì 31 Marzo 2015
Oggi alle 12 Augusto Ascheri presenterà alle banche il piano industriale di Italiana Coke. È il passo successivo alla decisione di presentare la richiesta di ammissione al concordato preventivo in bianco per l'azienda della Val-bormida che conta 400 dipendenti. La sorte del ramo principale del gruppo a cascata potrebbe avere ripercussioni anche sulle altre attività, comprese quelle terminalistiche, visto che Ascheri gestisce in concessione il Terminal Alti Fondali a Savona e il Terminal Rinfuse di Genova.
data Lunedì 30 Marzo 2015
Ben vengano gli stranieri» dice Alberto Galassi. La discussione è aperta, sull'onda del recente passaggio di controllo della Pirelli ai cinesi di ChemChina piuttosto che dell'interesse dell'indiana Mahindra&Mahindra per Pininfarina. Modenese        specializzato in diritto internazionale («Nella mia prima vita...»), Galassi è ceo di Ferretti Group, big della nautica all'86, 82% della cinese Weichai, e presidente di Piaggio Aerospace, azienda al 98, 05% di Mubadala, la società d'investimenti di Abu Dhabi (il restante 1, 95% è di Piero Ferrari, del quale il manager è genero in quanto ha sposato la figlia Antonella, nipote del Drake).
data Lunedì 30 Marzo 2015
La due giorni di confronto sul contratto integrativo, 13 e 14 aprile, è vissuta da azienda e sindacati come la linea del Piave. Perchè se si dovesse andare oltre nell'escalation di tensione, difficilmente si potrebbe tornare indietro e i cantieri potrebbero essere percorsi da un'ondata di scioperi. Da una parte Fincantieri, dall'altra i sindacati: il gruppo continua a guadagnare commesse nel settore crociere e avrà lavoro negli stabilimenti principali sino al 2028, i sindacati chiedono invece qualcosa di più per i lavoratori.
data Lunedì 30 Marzo 2015
La chiamano "la grande fuga dal Mare del Nord". E' quella annunciata da alcune delle major petrolifere globali (Total, E.On, Shell tra le altre), le quali, messe sotto pressione dai prezzi in calo del greggio e dal costo crescente degli investimenti offshore, negli ultimi mesi hanno annunciato il ritiro da numerosi campi esplorativi della regione, soprattutto quelli di competenza britannica. E che ora il governo britannico spera di far rientrare, con le agevolazioni fiscali contenute nella nuova legge di bilancio. L'ultimo operatore ad aver cominciato a pensare al ritiro è il colosso tedesco E.On.
data Lunedì 30 Marzo 2015
L'Italia deve ripartire dalla Strategia energetica nazionale del 2013 e «aggiornarla al mutamento sempre più rapido dello scenario nazionale e internazionale». Francesco Profumo, presidente di Iren - l'utility che in Liguria, Piemonte ed Emilia Romagna si occupa di energia elettrica, gas, acqua e gestione dei rifiuti - ha chiaro il rischio che corre l'Italia, Paese che da tempo non si dota di un piano energetico nazionale coerente e capace di affrontare le sfide futuro.
data Venerdì 27 Marzo 2015
Paolo Vitelli, torinese, senatore di Scelta Civica, patron di Azimut-Benetti, primo produttore del mondo di barche sopra i 24 metri, è il punto di riferimento dei dimissionari di Ucina. Qualcuno dice anche regista dello strappo. E' davvero il regista?«No. Mi chiedono un parere, lo esprimo. Sono stato presidente di Ucina per 8 anni, mi dedico da40 al settore e credo di conoscerlo».
data Venerdì 27 Marzo 2015
La conferma è arrivata nella tarda serata di ieri a Borse chiuse in Italia e negli Usa e come anticipato dal Secolo XIX/The MediTelegraph, il gruppo Carnival ha effettuato un maxi ordine per nove nuove navi da costruire nei cantieri europei. Cinque unità saranno realizzate in Italia da Fincantieri, mentre altre quattro navi vedranno la luce nei cantieri Meyer Werft in Germania a Papenburg e nello stabilimento finlandese di Turku.
data Venerdì 27 Marzo 2015
L'emorragia di soci "ribelli" non si ferma, l'Ucina è sempre nella tempesta e oggi va a scegliere il suo presidente con un candidato unico, Carla Demaria. Ma più che al voto, il cui risultato è scontato salvo colpi di scena clamorosi (numero legale), lo sguardo è rivolto ai possibili effetti di questa spaccatura. In primis, alle sorti del Salone Nautico di Genova, vetrina della barca made in Italy, fiore all'occhiello e risorsa della città ( meglio quando la nautica fatturava 6,2 miliardi di euro, oggi siamo a 2,4).
data Martedì 24 Marzo 2015
GENOVA. Una controffensiva totale, condotta sia in punta diritto che con giudizi pesanti che aprono la guerra tra il Comune di Genova e Stazioni Marittime. L'antefatto: l'assessorato al bilancio di Palazzo Tursi invia il 16 dicembre una raccomandata a firma dell'assessore Miceli con cui comunica a Stazioni Marittime la volontà di dismettere le quote che il municipio detiene ancora nella società che gestisce traghetti e crociere a Genova.
data Martedì 24 Marzo 2015
Passata la fiera, passata è anche la festa che quest'anno ha avuto il meteo a favore, con il tempo quasi sempre sereno, come alleato ad eccezione di uno scroscio di pioggia nel pomeriggio della domenica. Alle migliaia di visitatori della Fiera di San Giuseppe alla Spezia -pare un record che si ripete ogni anno, che ha reso gli organizzatori ben soddisfatti - si sono aggiunti numerosissimi i frequentatori della Notte Bianca, in programma sabato sera, che ha regalato moltissimi affari a bar e ristoranti che nei giorni del Santo Patrono avevano, come dire?, battuto un po' la fiacca. 
data Lunedì 23 Marzo 2015
TARANTO. In vista dell'imminente presentazione della terna di nomi per il rinnovo della presidenza dell'Autorità portuale di Taranto, gli enti locali pugliesi si dividono. 
data Venerdì 20 Marzo 2015
Le tariffe cli Tirrenia tornano ai Iivelli del 2009. Il prezzo dei biglietti per andare in Sardegna e in Sicilia che era già stato ridotto a fine gennaio, è nuovamente sceso ha annunciato l'amministratore delegato di Cin-Tirrenia Ettore Morace nel corso del convegno di Fedarlinea a Cagliari.
data Venerdì 20 Marzo 2015
La cessione degli asset Ansaldo Breda e Ansaldo Sts a Hitachi «è stato il miglior risultato possibile per tutti, azienda, stakeholder e dipendenti». L'aniministratore delegato di Finmeccanica, Mauro Moretti, nel corso della conference call con gli analisti sui conti del 2014, torna a parlare delle dismissioni varate il mese scorso, che «ci consentono cli concentrarci sul core business e ridurre il debito di circa 600 milioni ».
data Venerdì 20 Marzo 2015
Banca Carige guarda con ottimismo al 2015. L'aumento di capitale fino a 850 milioni, deliberato ieri dal consiglio di amministrazione, potrà raggiungere gli obiettivi richiesti dalla Bce in termini di indice Cet 1 ratio, l'indicatore di solidità delle banche, addirittura senza i benefici derivanti dalle cessioni previste nel piano di ottobre. Bce ha indicato un indice di capitale all'11,50% da raggiungere entro luglio 2015, secondo l'istituto, con l'aumento a 850 milioni l'indice salirà al 12,7%. L'aumento dovrà essere approvato dall'assemblea dei soci convocata il 23 aprile. 
data Venerdì 20 Marzo 2015
La flotta dei mega yacht in giro per i mari del mondo parla arabo. Un dato su tutti: gli armatori mediorientali hanno in mano l'80% delle grandi unità da diporto attualmente in circolazione. Non solo, la famiglia reale di Abu Dhabi, fino allo scorso anno, deteneva la proprietà di 8 dei primi 50 yacht più grandi mai costruiti. Un business, quello della vendita di nuove costruzioni, che fattura decine di milioni di euro e dove i cantieri italiani, da sempre, giocano un ruolo da protagonisti nel panorama internazionale. Ma il giro d'affari continua con il mercato delle riparazioni e del refit, visto che molte di queste vere e proprie navi restano per gran parte dell'anno proprio nel Mediterraneo.
data Giovedì 19 Marzo 2015
Via alla stagione crocieristica del Tigullio, ieri, con debutto a Santa Margherita. Sono già 20 le navi da crociera che hanno prenotato nel punto di fonda davanti a Santa, a 900 metri dalla costa e con la possibilità, in nemmeno dieci minuti di trasbordo con i tender, di portare i turisti a terra. Mentre sono 35 quelle già prenotate per gli arrivi in banchina, direttamente in porto.
data Mercoledì 18 Marzo 2015
Banca Carige molla gli ormeggi e si avvia verso il secondo aumento di capitale , che dovrebbe entrare nel vivo tra maggio e giugno e potrebbe posizionarsi intorno al
15- 20% in più rispetto ai 700 milioni finora coperti dal consorzio di garanzia , quindi fino a un massimo di 840 milioni. Dopo cinque mesi di visite e verifiche ieri è arrivato l ' atteso okay della Bce al piano di ricapitalizzazione proposto dalla banca guidata da Piero Montani .
data Venerdì 13 Marzo 2015
Nel giorno in cui Ilva inizia la procedura di spegnimento dell'altoforno 5, il più grande d'Europa, Andrea Guerra, consigliere del premier Matteo Renzi, dice che «se l'lIva è salva o fallita lo sapremo in estate». «Il salvataggio dell'lIva dal mio punto di vista è un simbolo straordinario. - dice Guerra al radio 24 - Se Ilva è salva o no lo sapremo per l'estate».
data Venerdì 13 Marzo 2015
Erg archivia il 2014 con buoni conti, dimezza il debito, centra l'obiettivo del vecchio piano industriale e si appresta a varare il piano 2015-2017, che secondo fonti qualificate dovrebbe essere presentato «a maggio». «Il 2014 - dice Luca Bettonte, amministratore delegato della società - è stato un altro anno di risultati economico finanziari molto soddisfacenti, superiori alle indicazioni date alla comunità finanziaria a inizio anno.
data Giovedì 12 Marzo 2015
Dalle fabbriche e dalle banche si allungano nuove ombre sulla ripresa a gennaio. L'Istat segnala che la produzione industriale è scesa dello 0,7% rispetto a dicembre e del 2,2% rispetto a gennaio 2014, dopo il risultato positivo del mese precedente e le attese di nuovi rialzi da parte degli analisti. E la Banca d'Italia che prestiti al settore privato hanno continuato a ridursi dell' 1,8% sull'anno dopo il -1,6% di novembre e dicembre, con un tassi di crescita delle sofferenze di oltre il 15%: dimensioni che il direttore generale dell'Abi definisce «particolarmente importanti».
data Mercoledì 11 Marzo 2015
L'incontro sindacale di lunedì in Confindustria sull'integrativo Fincantieri - dedicato alle prospettive industriali del gruppo - ha posto la Liguria al centro dell'attenzione su almeno quattro fronti: commesse, accorpamento Meccanica, legge navale, riparazioni. Commesse: i dirigenti del gruppo hanno sottolineato come ci siano ancora cinque navi il cui cantiere di costruzione deve essere assegnato: la seconda Carnival classe Vista, la seconda Holland classe Pinnacle, la Seabourn "Ovation" e la quarta unità Viking Cruise, più una commessa per ora coperta ma che è con certezza l'unità per la compagnia Silversea di Monaco, destinata al cantiere di Sestri Ponente, consegna fine 2016.
data Martedì 10 Marzo 2015
Le indiscrezioni parlano della creatione cli un polo scorporando l'attività della meccanica dalla Fincantieri di Riva Trigoso per accorparla con Isotta Fraschini. Ma i sindacati che ieri si aspettavano un chiarimento, nell'incontro con l'azienda si sono dovuti accontentare di una risposta ancora interlocutoria. «Non hanno confermato nulla. Hanno spiegato che nel caso si tratterebbe di una società ad hoc controllata al cento per cento da Fincantieri, che quindi non cambierebbe le cose per i lavoratori» dice Giulio Troccoli, responsabile cantieristica per la Fiom-Cgil di Genova. «Tutto resterà nell'ambito Fincantieri - aggiunge Tiziano Roncone, segretario generale della Fim-Cgil ligure - ma ci sono idee da definire, l'azienda non ha confermato nulla. Noi abbiamo già detto che non saremmo d'accordo, se la meccanica fosse scorporata da Riva Trigoso, ma aspettiamo che ci dicano cosa vogliono fare».
data Martedì 10 Marzo 2015
L'accordo di ieri in Regione ha sancito la prosecuzione fino al 30 settembre dei lavori di pubblica utilità per arrotondare la cassa integrazione a 765 dipendenti dell'Eva di Cornigliano. Ma il problema è che l'Ilva riparta.«Con gli ammortizzatori sociali coperti da qui a settembre e poi i contratti di solidarietà - spiega il segretario della Fiom genovese Bruno Manganare - siamo abbastanza tranquilli a Genova, ma se l'azienda si blocca chiudono Taranto, Genova e Novi, la preoccupazione c'è.
data Lunedì 09 Marzo 2015
È a tre, per ora, dopo due recenti ritiri, la corsa alla presidenza di Ucina. Alle candidature di Andrea Razeto e Corrado Salvemini si è aggiunta venerdì quella di Carla Demaria, direttore generale di Bénéteau, presidente della divisione italiana del colosso francese e di Monte Carlo Yachts. Una riserva, quest'ultima, sciolta dopo una notte di riflessione. «Ho accettato dopo settimane di pressioni da parte di consiglieri e soci. Avevo detto no ai Saloni di Dusseldorf e di Miami, poi dopo l'ultimo consiglio direttivo, a fronte di rinnovati inviti, ho chiesto una notte per pensarci e quindi il sì» racconta la manager torinese.
data Lunedì 09 Marzo 2015
Ultimatum dell'Autorità portuale alla società di gestione del "Cristoforo Colombo". «Consiglio e manager devono andare con piena determinazione e chiarezza nella direzione della privatizzazione. Se non sono in grado, chiederò ad Aeroporti di Roma di supportare la società genovese». Le nuove difficoltà in cui naviga il gestore dello scalo ligure, cui anche Enac e Autorità dei trasporti rimproverano un certo immobilismo, scatenano l'ira di Luigi Merlo, numero uno del porto di Genova e azionista di maggioranza di Aeroporto di Genova Spa.
data Venerdì 06 Marzo 2015
«Mentre rispetto all'Ilva si parla quasi di un intervento pubblico, in altre realtà dove il governo è presente, penso a Finmeccanica, sta svendendo le aziende e quindi c'è una contraddizione molto precisa».
data Venerdì 06 Marzo 2015
Il "Cristoforo Colombo" alza bandiera bianca. La società di gestione dell'aeroporto di Genova ha approvato uti radicale taglio degli investimenti da operare da qui ai prossimi anni. A fronte dell'originario piano di investimenti approvato dall'Enac che prevedeva opere per 43 milioni di euro a fronte di una concessione ventennale al 2027, lo scalo ligure prende atto che gli attuali soci - Autorità portuale al 60%, Camera di commercio al 25% e Adr al 15% - non riusciranno a mettere in campo quelle risorse. E taglia: gli investimenti si limiteranno a 6 milioni, nella migliore delle ipotesi arriveranno a dieci.
data Venerdì 06 Marzo 2015
C'è grande movimento in Piazza Affari intorno a Carige. Uassetto azionario della banca ligure è in evoluzione, come mostra l'ultima ricostruzione del Secolo XIX pubblicata. Alcuni soci di riferimento si ridimensionano, nuovi azionisti industriali entrano e i fondi d'investimento stranieri scommettono sulla Cassa di risparmio di Genova e Imperia. La Fondazione, socio storico che arrivò a controllare quasi il 47% della banca guidata da Giovanni Berneschi, sotto la guida del presidente Paolo Momigliano si è progressivamente ridimensionata a causa della crisi finanziaria generata dalla precedente gestione, sino a scendere all'attuale 3%.
Copyright 2014 Report Aziende Srl / Privacy & Policy / Credits